Come scegliere il passeggino leggero…

Anche il più comodo trio in commercio non soddisfa più una mamma, una volta che il bimbo cresce e le esigenze cambiano di conseguenza.

Si cerca di puntare più sulla leggerezza,praticità e piccole dimensioni.

Ma non tutti i passeggini leggeri riescono a conciliare le caratteristiche  sopra elencate positive senza alcun dubbio per i genitori con la comodità e la sicrezza del bambino.

Personalmente dopo aver abbandonato il trio per le grandi dimensioni e la poca praticità ho acquistato un passeggino leggero che adesso finirà in cantina o su un sito di vendita dell’usato poichè un pessimo acquisto.

La praticità delle dimensioni non compensa assolutamente la scomodità della seduta per la mia bimba.

Per questo mi sono subito messa alla ricerca di un passeggino che possa corrispondere e soddisfare le nostre  esigenze. Le esigenze di una mamma che lavora quindi gli spostamenti sono giornalieri, una mamma che spesso fa la spesa al supermercato da sola in orari in cui il sonnellino pomeridiano fa capolino. Quindi fondamentale per me è che il passeggino sia completamente reclinabile, comodo, con una facile apertura ed un vano portaoggetti molto capiente.

Tutte le caratteristiche che fanno al caso nostro le ho trovate nel nuovo Compass e il Cubo di Cam.

Il Compass:

20171113_234731.png

20171113_235220.png

 

Caratteristiche

0-36 mesi

Descrizione:

leggero (solo 6,9 kg) e compatto (solo 57 cm h), con telaio in alluminio, capottina estendibile con zanzariera e che diventa parasole, schienale multiposizione utilizzabile dalla nascita con aperture laterali ideali nelle stagioni calde, ampia e spaziosa seduta, maniglione unito con sistema di chiusura ad una sola mano, appoggiapiedi regolabile in altezza, copertura frangivento per le gambe, davantino, ruote anteriori piroettanti con sistema di blocco/sblocco on/off e posteriori con freno sincronizzato, morbide sospensioni anteriori e posteriori, cinghia a 5 punti con spallacci imbottiti, gancio di chiusura, ampio cestino con chiusura a calamite. Chiusura super compatta; chiuso sta in piedi da solo ed è facilmente trasportabile grazie alla maniglia di trasporto.

Il Cubo :

20171122_110056.png

Età di utilizzo:

0-36 mesi

Descrizione:

Leggero (solo 6,8 kg) e ultracompatto (solo 54 cm h), con telaio in alluminio, schienale multiposizione utilizzabile dalla nascita, ampia e profonda seduta, maniglione unito con sistema di chiusura ad una sola mano, davantino removibile e chiudibile, ruote anteriori piroettanti, freno centralizzato a pedale, morbide sospensioni anteriori e posteriori, cinghia a 5 punti, spallacci e spartigambe imbottiti, tracolla da trasporto, cestino. Chiusura ultracompatta; chiuso sta in piedi da solo.
Accessori inclusi: capottina, parapioggia, cestino. Rivestimenti facilmente sfoderabili (con bottoni automatici) e lavabili a 30°C.

Ho puntato su Cam per la grande affidabilità dei suoi prodotti che ho utilizzato nel corso del tempo con la mia piccolina, sicura che questo marchio sia sinonimo di garanzia. Presto vi farò sapere la nostra scelta definitiva .

Il nostro prossimo acquisto.

Daniela.

Precedente "Sfratto" in cameretta. Successivo Il nostro nuovo baby veicolo: il passeggino "Cubo" di Cam.

6 commenti su “Come scegliere il passeggino leggero…

  1. I prodotti Cam paiono sicuramente buoni prodotti, ma non sono convinta della frase “Anche il più comodo trio in commercio non soddisfa più una mamma, una volta che il bimbo cresce e le esigenze cambiano di conseguenza.”. Basta solo non farsi fregare all’inizio con le solite marche ed i soliti trio e perdere un po’ più di tempo e ti saresti potuta imbattere nei passeggini Valco Baby (Sanp3 o 4). Un duo principalmente, ma con la navetta da comprare a parte (prezzo in linea con le marche più note). Il passeggino pesa 6kg ed è molto compatto da chiuso, con delle ruote molto più adatte ad ogni terreno di quelli Cam da te indicati, quindi direi che ti può tranquillamente accompagnare anche quando le “esigenze cambiano”.

    • Ciao cara … ovviamente scrivo e racconto la mia esperienza nell’articolo . In gravidanza avevo acquistato un trio e le esigenze sono cambiate con il tempo quindi per ovviare al problema il cubo Cam è stata un’ottima soluzione a tutto. La Navetta per noi è stata fondamentale per affrontare l’inverno nei primi mesetti per cui non avrei mai potuto optare per un Duo. Grazie mille per l’attenzione e per il commento lo scopo del mio blog è proprio questo il confronto tra mamme indipendentemente da tutto . SALUTI DANIELA . Se ti va aggiungimi su Ig @danielagargano90 sono attiva su Direct

I commenti sono chiusi.